20 agosto 2016

Quando un corso può salvare una vita

Corso di rianimazione cardiopolmonare e disostruzione delle vie aeree pediatriche

Pubblicato in WOR(L)DS Mamme & Bimbi

Mi sono sempre domandata quale potrebbe essere la mia reazione in caso di emergenza. Come potrei reagire se di fronte a me ci fosse qualcuno con un’oliva di traverso o qualsiasi altro alimento o oggetto che possa ostacolare il passaggio dell’aria nelle vie respiratorie? Non mi sono mai data una risposta ma ho deciso di esorcizzare la mia paura frequentando un corso. E voglio condividere con te questa mia esperienza.

Quando un corso può salvare una vita

Poco dopo la nascita di mio figlio ho scoperto, per caso leggendo qualche info qua e là sul web, l’esistenza di un mini-corso in grado di fornire le basi di primo soccorso qualora ci si dovesse, malauguratamente, trovare in una situazione del genere. Si tratta del Corso di Rianimazione Cardiopolmonare e Disostruzione delle Vie Aeree Pediatriche (PBLS: Pediatric Basic Life Support).

  Ho cercato un corso nella mia zona ma, purtroppo, in quel periodo non ho trovato nulla. Così ho pensato di lasciar perdere. Poi ho guardato il mio bimbo che, all’epoca, era appena nato. Ho messo da parte la mia pigrizia ed ho scritto una mail alla sede della Croce Rossa Italiana più vicina a me. Sono stati gentilissimi e mi hanno comunicato che mi avrebbero avvisata non appena avessero avuto in programma un corso adatto alle mie esigenze. Tempo un mesetto ed ecco la mail di invito al corso! Ho preso marito (e bimbo) e, a settembre dello scorso anno, siamo andati alla sede CRI per partecipare al corso (gratuito ed aperto a tutti).Quando un corso può salvare una vita  Il corso è stato suddiviso in due parti: una teorica e l’altra pratica. In entrambe non sono mancati momenti di dialogo ed esposizione delle proprie paure e dubbi. Le manovre in sé non sono per nulla difficili; è necessario solo imparare bene la sequenza per gestire con prontezza una situazione di emergenza. Secondo me tutte le persone a contatto con bambini dovrebbero frequentare il corso di disostruzione pediatrica: mamme, papà, nonni, zii, maestre d’asilo, ecc. 

Ho trovato molto utile anche la piccola infarinatura sulle regole del “sonno sicuro”: come posiziare il bambino nella culla durante la nanna; quali oggetti e materiali utilizzare per il suo lettino e quali da evitare.

Quando un corso può salvare una vita

Super-utile anche il link che ci ha lasciato un’istruttrice al termine del corso: SicurezzAtavola. Si tratta di un sito di Salvamento Academy (progetto nato per diffondere la cultura del Primo Soccorso nella popolazione) nel quale oltre ad informazioni relative ai corsi ed attività legate al progetto, è possibile visualizzare dei brevi video utilissimi per imparare a tagliare correttamente alimenti potenzialmente pericolosi (come ad esempio pomodori, prosciutto, mozzarella, nocciole, mela, olive, ecc.).Quando un corso può salvare una vitaPersonalmente sono rimasta soddisfattissima del corso. E ti dirò di più: non appena salterà fuori qualche altro incontro formativo qui in zona, lo frequenterò di sicuro. Un ripassino non fa mai male, anzi!

  Investire pochissime ore del proprio tempo in un corso di questo tipo potrebbe davvero fare la differenza; potrebbe davvero salvare una vita. Il mio consiglio è: frequenta subito il corso, senza rimandare. Cerca nel calendario dei corsi quello più vicino a te (o contatta la sede della tua città per organizzarlo). Tutti noi ci auguriamo di non dover mai mettere in pratica ciò che viene insegnato durante questi corsi ma, come si dice, certe cose è meglio saperle che cadere nel tranello della disinformazione. Sembrano banalità ma, al contrario, si tratta di vere e proprie Manovre Salvavita

✓ Fai come me, condividi anche tu questa iniziativa con più persone possibili per promuovere questi percorsi formativi: più persone conoscono queste manovre e più sicurezza possiamo garantire ai bambini (e non solo). Facciamo prevenzione insieme!

Alessandra Voto© L’angolino di Ale – Riproduzione riservata 

Potrebbero interessarti

Seguimi su instagram