5 ottobre 2013

L’angolino degli emergenti #8

Pubblicato in Recensioni

Ciao a tutti! Eccoci con un nuovo appuntamento dedicato agli scrittori emergenti. Oggi vorrei presentarvi Stefano Besi. Questo autore emergente ha scritto due racconti, scaricabili in ebook, ed una storia noir.

Scopriamoli insieme:

L’orfanotrofio” parla di un test di valutazione che viene effettuato ogni dieci giorni e determina il destino degli studenti dell’orfanotrofio. Un rito burocratico che segna duramente anche Ian Cameron, incaricato contro il suo volere di portare a termine la procedura. Dentro i confini della Città, in un edificio a metà tra scuola e carcere, nessuno può sottrarsi alla legge, nemmeno il direttore e suo figlio Carlos.  Si tratta di un racconto breve, acquistabile su Amazon 0.99€

Stefano ha scritto un altro racconto intitolato “Le mura“:

Qui nessuno può uscire dalla Città. La cinta muraria che la circonda viene ricostruita all’interno del perimetro e gli operai sono costretti ad abbattere i palazzi per fare spazio. Jin, Divoj e Guillermo diventeranno amici nel cantiere e lavoreranno alla costruzione di questa spirale di pietra che stritola la Città insieme al loro destino.  Anche questo racconto è acquistabile su Amazon 0.99 €

Oltre a questi due racconti brevi, Stefano Besi ha scritto anche “Fiaba sporca“:

“Sono strane bestie gli uomini: desiderano solo qualcosa di diverso, un pensiero distante da quelli già pensati. Un pensiero disertore, libero, senza padroni né leggi. Vorrebbero fuggire dal ritmo che li imprigiona da bambini, ma è difficile inventare il nuovo, l’idea o il gesto senza imitazioni, se sai soltanto ripetere te stesso con la paura – incomprensibile – di perdere il copione.”

Il primo passo di una storia è sempre la follia: una danza interpretata con la stessa forza sia dall’odio che dalla passione. In questa storia a metà tra noir e fiaba tutti vivranno al confine che separa la dipendenza dall’amore, ognuno con la speranza di trovarsi dal lato giusto.

Questo libro lo trovate sia in eBook sia in formato cartaceo

(su Amazon rispettivamente a 2.99€ e 8.41€)

L’autore

Stefano Besi è un giovane scrittore esordiente italiano.

Nella sua pagina si descrive attraverso 3 elementi: gli oggetti, ed il suo particolare rapporto con essi; il buio e gli esseri umani.

Trovate qui il suo sito, attraverso il quale è facile comprendere l’originalità di idee di questo autore.

Potete seguirlo anche sulla sua pagina Twitter.

Che ne dite? Io trovo che le idee non manchino e che ci siano un bel po’ di argomenti importanti sui quali riflettere. Personalmente mi attira la trama di “Fiaba sporca” per l’analisi di alcuni aspetti tipici dell’essere umano, a partire dalla paura.

  1. luna ha detto:

    Siiiiiii dai!!!!
    Comincia dal primo, sarebbe bellissimo!

  2. Ma che bello!! Grazie! Anch’io avevo già in mente di leggere i tuoi post vecchi…ora mi metterò d’impegno! Baci!

  3. luna ha detto:

    Particolari questi libri che hai proposto.
    Ciao cara Ale, mi sono ripromessa di commentare tutti i tuoi post!
    Vado a curiosare tra i più vecchi.
    Sarebbe bello tu facessi lo stesso! Chiedo troppo ;-)
    Baci.
    Luna

  4. Fammi sapere se lo leggerai, sono curiosa di sapere com’è

  5. Faccio subito un salto, grazie!

  6. se ti va di passare sul mio blog questo è l’indirizzo:
    http://creativeprojectformedarte.wordpress.com/

  7. Strawberry ha detto:

    Fiaba sporca incuriosisce anche me…

  8. newwhitebear ha detto:

    Per fortuna ci sono, anche se stentano a uscire dall’ombra.

  9. Ti ringrazio. Meno male che ogni tanto c’è qualche giovane autore che ci porta una ventata di aria fresca e nuove originali idee. A presto!

Potrebbero interessarti

Wor(l)ds

Parole e mondi da esplorare

In questa sezione troverai tutte le mie passioni: Viaggi, Lifestyle, Wellness&Beauty, Mamme&Bimbi, scorci di vita da Blogger e molto altro. Condivido qui emozioni ed istantanee di vita. Viaggiamo insieme?

Esplora

Newsletter

Per non perdere il segno :)

Privacy: Acconsento al trattamento dei dati personali

Restiamo in contatto

Ti aspetto sui social

L'angolino delle immagini

Istantanee di vita quotidiana