11 aprile 2016

Miss Jerusalem di Sarit Yishai-Levi

Pubblicato in Recensioni

Quando si viaggia a ritroso nel tempo, il presente sembra dissolversi lasciando spazio a quei frammenti di storia perfettamente conservati in un album anticoMiss Jerusalem di Sarit Yishai-Levi accompagna dolcemente il lettore attraverso quelle pagine, impregnate di amori e rimpianti, dolori e gioie. Memorie incancellabili dal cuore di chi le ha vissute in prima persona: nonna Rosa e, successivamente, la cara tía Alegra. Saranno loro a dare voce a questi ricordi, narrandoli alla piccola e curiosa Gabriela, così interessata ad approfondire la storia della sua famiglia, gli Hermosa. Ed è proprio da questa curiosità che partirà il lungo cammino che toccherà decenni di storia, dalla Palestina di fine Ottocento fino a quella degli anni Settanta. Miss Jerusalem di Sarit Yishai-LeviGabriela vuole sapere, è assetata di conoscere tutto sul passato di sua madre Luna, la bella di Gerusalemme, così elegante ed attraente da far innamorare chiunque. Ma proseguendo nella narrazione, la visuale si amplierà sulle vicende di tutta la famiglia, rivelando segreti inaspettati e scorci melodrammatici.

La mamma si lisciava la gonna di ottima fattura, passava una mano sull’acconciatura perfetta, controllava le unghie dipinte di rosso…

IL VALORE DEL RICORDO

Accoccolata sulle ginocchia ed incantata dal racconto, Gabriela, nonostante la sua smodata avidità di conoscenza, non riuscirà a fare molte domande, rassegnandosi a lasciare alla zia l’arduo compito di ricordare dettagli ed attimi di quel tempo passato. Quel tempo nel quale, come marionette impolverate, persone ed eventi riprendono vita grazie a mani sapienti e sagge. Luna, Gabriela, zia Beki, Rosa, Rachelika, nonno Gabriel e molti altri personaggi: diverse personalità e generazioni a confronto. 

Mi sono resa conto che la mia presenza dissipava la solitudine di tía Alegra e che dovevo cogliere al volo l’occasione. Non potevo lasciarmi sfuggire quel momento, farne l’ennesimo momento perduto nel paese dei momenti perduti. Dovevo convincerla a raccontarmi

Nonostante una Gerusalemme che si ritroverà presto sotto assedio, si riuscirà a percepire con chiarezza ogni singolo fotogramma di quel passato lontanissimo ma così curiosamente palpabile, concreto a tal punto da poterlo quasi sfiorare con le dita. Il racconto si fa fitto di particolari, stratificandosi talvolta in situazioni difficili, quasi soffocanti per la giovane Gabriela.

Ero assetata di conoscere le storia delle donne della mia famiglia, che mi attirava come il fuoco attira una farfalla. Sapevo che rischiavo di scottarmi, di scoprire cose che avrei preferito non sapere

UOMINI ED INFEDELTA’

Svelando tutto poco a poco, la zia ricostruirà le origini di un’intera famiglia nella quale gli uomini hanno sempre giocato un ruolo importante: quello dei traditori ed egoisti, silenziosi ma esigenti. Le donne della famiglia sembrano essere state colpite da una maledizione, quella che le vede vittime di infedeltà e di indifferenza. Tutti gli uomini della famiglia sembrano non amare davvero le loro mogli e, quel demone che attanaglia il  loro animo, sembra non volerli abbandonare.

Desideravo che tía Alegra mi svelasse il mistero della maledizione che colpiva le donne della famiglia Hermosa, maledizione nella quale rischiavo di essere inclusa, senza nemmeno conoscerla

IL CORAGGIO DELLE DONNE

Le donne, forti e coraggiose protagoniste indiscusse di questo romanzo, riescono a prendersi una rivincita su quel destino beffardo che le accomuna, offrendo loro un espediente per apprezzare il presente e cancellare le occasioni mancate. 

Sarit Yishai-Levi, giornalistra israeliana al suo primo romanzo, ha creato una saga familiare ben narrata, disegnando atmosfere semplici e personaggi autentici, attraverso i quali è possibile percepire quel calore che solo una famiglia può darti. Quel giusto mix di credenze popolari e superstizioni, di lingue (con piacevoli rimandi in spagnolo) e culture (ebrei aschenaziti e sefarditi), fornisce al romanzo un ritmo equilibrato.

Bestseller in Israele e vincitore del Premio dei Librai, Miss Jerusalem di Sarit Yishai-Levi è un romanzo coinvolgente, nel quale la caparbietà delle donne, diventerà l’arma vincente per affrontare le nuove sfide, imparando a lasciarsi alle spalle tutta la rabbia e le difficoltà del passato.

Alessandra Voto© L’angolino di Ale – Riproduzione riservata 

Potrebbero interessarti

Wor(l)ds

Parole e mondi da esplorare

In questa sezione troverai tutte le mie passioni: Viaggi, Lifestyle, Wellness&Beauty, Mamme&Bimbi, scorci di vita da Blogger e molto altro. Condivido qui emozioni ed istantanee di vita. Viaggiamo insieme?

Esplora

Newsletter

Per non perdere il segno :)

Privacy: Acconsento al trattamento dei dati personali

Restiamo in contatto

Ti aspetto sui social

L'angolino delle immagini

Istantanee di vita quotidiana