19 dicembre 2016

Gattoterapia di Giorgio Pirazzini

Pubblicato in Recensioni

Quanto possiamo imparare dagli animali? Il loro comportamento, sotto alcuni aspetti, è molto simile al nostro. Ma in alcune circostanze il loro modo di fare è di gran lunga superiore. L’essere umano è così attento al giudizio degli altri che, spesso, si lascia inglobare dagli stantard piuttosto che affermare i propri desideri.

Il potere della gattoterapia

Lorenzo, il protagonista di Gattoterapia di Giorgio Pirazzini, è un copywriter disoccupato. Un creativo che non riesce ad esprimersi come vorrebbe. Al contrario la moglie, Claudia, è lanciata nella sua carriera di pubblicitaria affermata. Una serie di delusioni e circostanze inattese porteranno Lorenzo a frequentare la “Casa dei Gatti”, un gruppo di matti squinternati che imitano i comportamenti felini, indossando una calzamaglia tigrata.

Gattoterapia di Giorgio Pirazzini

Dopo giornate vuote, buttate alla ricerca di un lavoro, Lorenzo sfida se stesso adottando Iago, un gattino che spezzerà quella maledetta routine; demolendo i teatrini astratti che la sua mente annebbiata aveva costruito fino a quel momento. Fino a quando è possibile illudersi di tenere tutto sotto controllo? Se non sei appagato della tua esistenza, forse è il caso di iniziare a correre, abbandonando le vecchie abitudini.

 Sin dalle prime pagine si avverte un profondo senso familiare: si percepisce il tepore di casa ed il profumo di cibi gustosi. Il lettore diventa immediatamente la spalla di Lorenzo, un amico da supportare in un momento particolare.

Al di là della storia in sé, il bello di questa lettura sta nell’alto potenziale di apprendimento per migliorare le nostre vite. I benefici della convivenza con un felino sono lampanti

affrontare i problemi in modo nuovo

“Vedi quella lampadina sopra di te? Non c’è voluta una squadra, un finanziamento o una multinazionale. Edison l’ha inventata e commercializzata da solo. I gatti non fanno gioco di squadra.”

 Da un gatto si può imparare a risolvere da sé ogni questione, senza doversi continuamente confrontare con gli altri. La loro insofferenza verso la folla conferma un carattere indipendente. 

Analizzare l'avversario

[…] “imitare quello che fa, stirare i muscoli, sguainare le unghie, guardarmi attorno con superiorità, leccarmi i baffi, restare completamente immobile […] fare balzi improvvisi ed immotivati, distruggere un paio di tazze e fregarmene dei cocci.”

 Con il loro tenero miagolio sembrano innocui ma, al momento giusto, sanno estrarre gli artigli. Ecco un altro insegnamento: imparare a studiare chi ci sta di fronte, per saperlo affrontare

Combattere le nostre paure

“Il mondo là fuori è il mio enorme gomitolo di lana e devo dare le zampate giuste, non accettare nessuna offesa, essere elegante, lascivo, affettuoso con sensualità, indifferente […]”

 Un libro che sancisce i vantaggi della cosiddetta pet therapy ma non solo. Nella sua originalità, Gattoterapia ci ricorda che la convivenza con un gatto può essere provvidenziale per combattere le nostre paure. Il nostro amico felino, ad esempio, non ha paura a mostrarsi contrariato su qualcosa.

Il gatto non teme la solitudine, la utilizza a suo favore. Non ha paura di prendersi, anche utilizzando le unghie, i propri diritti. Non ha paura di annoiarsi e di mostrarsi, apparentemente, inattivo davanti al suo gomitolo di lana.

Avere fiducia in se stessi

 Con elegante indifferenza riescono sempre ad ottenere ciò che vogliono, senza troppi pensieri o seccature. Il loro punto di vista, spietato, distaccato, trasmette solo sicurezza. Non si lasciano sbarrare il passo da altri, procedono imperterriti per la loro strada. Non rimangono in situazioni di comodo, si fermano solo dove si sentono tranquilli.

 Lorenzo riuscirà ad acquisire questa disciplina gattosa ridisegnando la propria quotidianità. Perché le cose cambiano e noi dovremmo avere la maturità necessaria per imparare a cambiare con loro; tentando di vederle da un’altra prospettiva, ridimensionandole e dandogli il giusto peso. A volte lanciarsi in nuove avventure risveglia energie inaspettate.

…il gatto ha nove vite e non ne è parsimonioso

 Un gatto sa quando è il momento di correre e quando, invece, è il caso di fare passi brevi e silenziosi per passare inosservato, senza degnarti nemmeno di uno sguardo.

Eleganza e disinvoltura

Gattoterapia di Giorgio Pirazzini è un libro illuminante. Con umorismo e sincerità ci aiuta a rivedere le nostre abitudini. Sensualità, eleganza, disinvoltura, questa è la gattitudine ed ha un potere enorme. Dovremmo solo imparare dai nostri amici a quattro zampe. Siamo sempre in tempo, no?

 E noi? Cosa possiamo imparare dai gatti? Sicuramente ad amarci di più, imparando a lasciarci tutto alle spalle, soprattutto la negatività. Lorenzo segue alla lettera la morale: “puoi essere ciò che vuoi, basta volerlo“. Potrebbe funzionare. Di sicuro è un espediente liberatorio. Da provare! 

Alessandra Voto© L’angolino di Ale – Riproduzione riservata 

Potrebbero interessarti

Seguimi su instagram