11 settembre 2017

Storie di bambini molto antichi di Laura Orvieto

Pubblicato in Recensioni WOR(L)DS Mamme & Bimbi

Quando a scuola devi studiare le vicende di epica classica, quelle storie mitiche spesso non riescono a coinvolgerti fino in fondo. Per questo Storie di bambini molto antichi di Laura Orvieto andrebbe consigliato come lettura di accompagnamento dei testi scolastici. Potrebbe essere un modo per un approccio diverso alla materia.

Storie di bambini molto antichi di Laura Orvieto

Si parte con Efesto (o Vulcano), buttato giù dall’Olimpo perché era brutto, e ruzzolato fino in Sicilia dove ha aperto una sua “officina” per lavorare il fuoco (suo elemento preferito) in compagnia dei suoi validi aiutanti, i Ciclopi. Per passare poi ad altri episodi che riprendono temi e personaggi dei mitici poemi classici.

L’autrice, Laura Orvieto, milanese dalle origini ebraiche nata nel 1876, ha pubblicato nel 1911 una famosa serie mitologica Storie della storia del mondo, tradotta in tutto il mondo. Quello di oggi è un “remake” di Storie di bambini molto antichi, del quale la prima edizione uscì nel 1937.

 I racconti sono corredati dalle belle illustrazioni di Rita Petruccioli, attraverso le quali è ancora più semplice immergersi in quel “mondo sommerso dove i pesci luminosi diventano lampade“, sentire suoni magici che incantano o coltivare semi che generano nuova vita.

Le piccole radici cercavano la strada: se la facevano coraggiosamente, anzi, insinuandosi fra la terra e i sassi e lottando contro ogni difficoltà, sempre energiche e operose.

Ci si innamora subito del linguaggio, semplice e immediato, che regala al testo un approccio simpatico e genuino. Sembra tutto raccontato da un bambino, con quel modo schietto e sincero di riportare fatti e dialoghi. Diventa quindi un piacere leggere delle disavventure di Efesto, di Zeus, di impavidi eroi e mostri da sconfiggere.

 Ed è così che si dimenticano le paure, si impara l’importanza della condivisione e della sincerità. Racconto dopo racconto si cresce.

Attraverso queste pagine si entra in un mondo unico, nel quale ci si sente parte integrante di quei poemi antichi, che improvvisamente diventano attuali. Quei “bambini antichi” non sono poi così antichi come vuole farci credere il titolo del libro. Al contrario, sono piccoli esploratori coraggiosi che devono affrontare il bello e il brutto della vita. Esattamente come i bambini di qualsiasi epoca. 

Ermes, che si chiamava anche Mercurio, era un gran birichino; il più birbo, il più furbo e il più malizioso di tutti i figli di Zeus.

 Lettura adatta dai 10 anni in su, questi racconti sono, in realtà, splendidi per tutte le età. Sia per i piccoli lettori, curiosi di scoprire eroi di altri tempi; sia per i grandi che desiderano “rispolverare” le gesta leggendarie studiate a scuola. Il fascino della mitologia non ha davvero età.

Storie di bambini molto antichi di Laura Orvieto è molto di più di un libro per ragazzi. 


Segui tutte le tappe del Review Party! Ecco il calendario:

Storie di bambini molto antichi di Laura Orvieto

Alessandra Voto© L’angolino di Ale – Riproduzione riservata 

Potrebbero interessarti

Wor(l)ds

Parole e mondi da esplorare

In questa sezione troverai tutte le mie passioni: Viaggi, Lifestyle, Wellness&Beauty, Mamme&Bimbi, scorci di vita da Blogger e molto altro. Condivido qui emozioni ed istantanee di vita. Viaggiamo insieme?

Esplora

Newsletter

Per non perdere il segno :)

Privacy: Acconsento al trattamento dei dati personali

Restiamo in contatto

Ti aspetto sui social

L'angolino delle immagini

Istantanee di vita quotidiana