14 Novembre 2019

La camera dei bimbi? Funzionale, semplice e giocosa

Pubblicato in WOR(L)DS Mamme & Bimbi

La camera dei bimbi? Funzionale, semplice e giocosaSembra ieri che eri intenta a creare la lista per preparare la valigia per il parto ed oggi ti ritrovi a dover pensare a come arredare la cameretta del nascituro. Il tempo vola, cara mamma! Quando è nato Michael non avevo tanto idea di cosa mi sarebbe realmente servito e di quali spazi allestire (e come).

 

Come arredare la cameretta? Valuta con calma

La camera dei bimbi Funzionale, semplice e giocosaPersonalmente ho preferito preparare giusto l’essenziale: la culla, il fasciatoio e poco altro, lasciandomi la possibilità di decidere solo successivamente il mobilio della sua cameretta. Devo dire che questa è stata per me la soluzione ottimale, perché mi ha dato l’opportunità di capire quali erano le sue (e le mie) esigenze in termini di ambienti ed aree dedicate.

Spesso, soprattutto se siamo alle prime armi, la voglia di fare tutto e subito prevale. Entriamo nei negozi per bambini e vorremmo uscire con un camion carico di oggetti, mobili, cassetti, giocattoli e abbigliamento di ogni tipo e colore. Ma abbiamo davvero bisogno di tutte queste cose per far sì che il bimbo sia felice e possa crescere in un ambiente giocoso? Naturalmente la risposta è no. A volte basta davvero poco per creare uno spazio adatto a lui.

Oggi vorrei darti qualche dritta per strutturare gli spazi dedicati al bimbo, affinché tu possa prendere spunto qualora volessi arredare (o rinnovare) la camera dei tuoi bambini. Non mi soffermerò sugli oggetti indispensabili (come la culla o altro). In particolare vorrei darti qualche idea su come rendere i suoi spazi funzionali e giocosi al tempo stesso.

 

Dove ritiro i giochi?

Contenitori per camera dei bambini / Composizione Ikea

Quando si progetta una cameretta per i piccoli è indispensabile l’acquisto di diversi contenitori nei quali poter riporre i giochi. Questo per permettere a lui di crescere e giocare in un ambiente confortevole e a te di non impazzire stando dietro ai millemila giochi e oggetti che riempiranno le vostre vite (e i vostri cassetti!) nei prossimi anni.

La soluzione migliore è quella di creare zone nelle quali lui (o lei) possa gradualmente imparare a prendere e riporre i giochi in autonomia. Ikea offre tantissime combinazioni per tenere in ordine la cameretta. Come, ad esempio, dei mobili-contenitori con cassetti in plastica colorata (economici, leggeri e senza spigoli) davvero perfetti per ritirare tutto ciò che lo ha fatto divertire durante un’intera giornata di gioco.

 

Una libreria tutta sua

Libreria in legno/ photo credits: Amazon.it

Nella sua cameretta non può mancare una scrivania dove poter disegnare, studiare o leggere. Ed anche una libreria tutta sua. Al di là delle mensole dislocate qua e là nella stanza o di quelle eventualmente presenti sopra la scrivania, ti consiglio di scegliere una di quelle piccole librerie in legno (preferibilmente con le rotelle, in modo che lui possa spostarla per giocare e tu possa facilmente pulire il pavimento senza fatica).

Su Amazon trovi tanti modelli che potranno facilmente adattarsi allo stile da te scelto. Io, ad esempio, per Michael ho scelto una libreria-scaffale in stile montessoriano:  semplice, in legno, con le ruote e ripiani sui quali riporre libri, riviste e piccoli giochi. In questo modo il bambino è libero di prendere, leggere, riordinare, prendere un altro libro e così via. Questo non solo stimola la sua autonomia, ma gli permette di raggiungere facilmente i libri, invogliandolo alla lettura.

 

…e le pareti?

Dipingere le pareti del suo colore preferito? Sì, una soluzione facile e veloce. Puoi sempre pensare di personalizzarle con qualche decorazione, degli stickers o adesivi da parete per renderla meno “anonima” e più accogliente.

Per rendere ancora più giocosa la stanza potrebbe essere una soluzione carina quella di tappezzarla con della carta da parati per bambini Sul sito Cartadaparatideglianni70 ho trovato molte fantasie simpatiche e piacevoli, per dare colore alla stanza dei bimbi senza doverla ritinteggiare (anche perché, si sa, i piccoli tendono a “sporcare” facilmente il muro, anche solo sfiorandolo involontariamente con un gioco).

Camerette per bambini - idee carta da parati

Diciamo che la carta da parati è un’ottima soluzione in quanto ne esistono davvero di tutti i tipi e colori, ad esempio ci sono anche quelle lavabili o quelle che possono essere “sigillate” con fluidi protettivi per proteggere la parete dallo sporco e dall’usura.

In questo modo lui (o lei) avrà la cameretta con i sui personaggi preferiti e tu non avrai il pensiero di dover imbiancare la cameretta ogni due mesi!

 

Funzionale e giocoso: il mix perfetto

Come abbiamo visto, quando progettiamo la stanza dei bimbi non dobbiamo dimenticare l’aspetto pratico e funzionale. Mixando tale aspetto con qualche dettaglio allegro e giocoso, il gioco è fatto!

Hai qualche consiglio da aggiungere? Come hai arredato (o arrederai) la camera dei piccoli? Raccontamelo qui sotto in un commento!

 

Con l’assistenza di Carta da Parati degli Anni 70  –  L’opinione espressa è frutto della mia onestà intellettuale, in totale libertà, sincerità e autonomia di giudizio
Progetto #camerettadeibambini
Foto: Cartadaparatideglianni70 – Ikea – Amazon.it / Testi e materiale grafico di Alessandra Voto

Alessandra Voto

© L’angolino di Ale – Riproduzione riservata 

Potrebbero interessarti